Altre Iniziative

Domenica 19 novembre 2017: Giornata Mondiale in Ricordo di tutte le Vittime della strada

Domenica 19 novembre 2017 sarà la Giornata Mondiale in Ricordo di tutte le Vittime della strada riconosciuta anche dalle Nazioni Unite.

Anche quest’anno Verona è stata scelta come una delle città simbolo a livello nazionale.

Nella nostra città, in Piazza San Zeno dalle ore 8:00 alle ore 13:00 confluiranno tanti familiari di Vittime della strada da tutto il Veneto per presenziare all’esposizione simbolica di 50 Croci bianche quale momento di riflessione rivolto alla cittadinanza per quanto riguarda la sicurezza stradale.

Sarà allestito anche un punto informativo rivolto alla comunità.

Nella stessa serata il Palazzo della Gran Guardia sarà illuminato di rosso per ricordare le Vittime della strada grazie al lodevole contributo della società AGSM da sempre sensibile al tema della sicurezza stradale e vicina ai familiari.

Nell’ ultimo anno dobbiamo notare ancora, purtroppo, un numero sempre elevato di Vittime rispetto agli anni precedenti, una preoccupante inversione di tendenza che vede come causa principale la velocità e la distrazione da uso di cellulare.

La Giornata Mondiale del Ricordo delle Vittime della strada viene osservata la terza domenica di novembre di ogni anno in un numero crescente di Paesi in tutti i continenti del mondo. Questa giornata è dedicata a ricordare i milioni di persone uccise o ferite sulle strade, le loro famiglie e le comunità, e al contempo a rendere omaggio ai componenti delle squadre di emergenza, agli operatori di polizia e ai sanitari che quotidianamente si occupano delle conseguenze traumatiche della morte e delle lesioni sulla strada.

Perché c’è bisogno di questo giorno?
La morte e i ferimenti sulla strada sono eventi improvvisi, violenti, traumatici, il cui impatto è di lunga durata, spesso permanente. Ogni anno, milioni di nuove persone ferite o decedute, provenienti da ogni angolo del mondo, si aggiungono a innumerevoli altri milioni di persone che già soffrono a causa della strage stradale.

Il peso del dolore e dell’angoscia sperimentati da questo numero enorme di persone è ancor più grande per tante ragioni: in primo luogo, perché molte delle vittime sono giovani; secondariamente, perché molti degli scontri stradali avrebbero potuto, e quindi dovuto, essere evitati; infine perché il sostegno offerto alle Vittime e ai loro familiari è spesso inadeguato ed evidenzia insensibilità e inefficacia di fronte alla perdita della vita e della qualità della vita.

Questa particolare Giornata ha il duplice scopo, sia di rispondere al grande bisogno delle Vittime della strada che vi sia un riconoscimento pubblico della perdita e della sofferenza, sia quale momento collettivo di riflessione anche per i Governi e tutte le persone che operano nel campo delle prevenzioni di sinistri stradali per evidenziare l’enorme portata e l’impatto dei morti e dei feriti e l’urgente necessità di un’azione concertata per fermare la strage stradale.

I politici di molti Paesi hanno espresso il loro sostegno per la Giornata Mondiale in molti modi diversi.

E’ in discussione nel nostro Parlamento, grazie anche al contributo di Associazioni di Vittime della strada, la proposta di legge C. 3837 presentata il 17 maggio 2016 per l’istituzione della Giornata Nazionale in memoria delle Vittime; la speranza è che diventi legge a breve.

La terza domenica di novembre, dunque, non si deve attestare come una semplice data simbolica ma come fulcro di una costante campagna di prevenzione e sensibilizzazione sul valore della vita umana e verso una nuova corretta ed esemplare condotta di guida.

Patrizia Pisi
AVISL Verona
Associazione Vittime di Incedenti Stradali e sul Lavoro
Mutuo Aiuto

Per saperne di più visita il sito : www.vittimedellastrada.online

Ti potrebbe interessare anche...

X