RELAZIONE FINALE PERCORSO DI FORMAZIONE RETE PROSPETTIVA FAMIGLIA – STAGIONE 2014-15

RELAZIONE FINALE PERCORSO DI FORMAZIONE RETE PROSPETTIVA FAMIGLIA – STAGIONE 2014-15
COORDINATRICE DEI PROGETTI DELLA RETE PROF. SSA DANIELA GALLETTA

CINQUANTATRE complessivamente i MOMENTI FORMATIVI organizzati e gestiti durante la STAGIONE 2014-15 del percorso di formazione della Rete Prospettiva Famiglia, intensamente partecipati e ricchi di forti emozioni, che hanno implicato una grande profusione di impegno nell’ organizzazione, nella preparazione, nella loro gestione e nella tabulazione dei dati emersi dopo ciascuno di essi: una settantina le brochure preparate, più di cinquanta le relazioni stilate e distribuite a famiglie, docenti, dirigenti scolastici e Istituzioni; una quarantina le circolari elaborate; più di mille i questionari analizzati e tabulati; migliaia i contatti e le informazioni inviate tramite posta elettronica e i social network, diversi gli incontri di revisione e di coordinamento in Direttivo, con gli Specialisti, con i Relatori, con i Dirigenti Scolastici e i Docenti, numerosi e costanti i contatti con le autorità, con le Istituzioni e i mezzi stampa, anche tramite i comunicati preparati per la decina di conferenze stampa indette dall’Assessorato Servizi sociali e Famiglia e dalla Sesta Circoscrizione.

Molte anche le collaborazioni mantenute o attivate, che hanno dato significato autentico all’Essere Rete (Istituzioni, Forze dell’Ordine, Comune di Verona, Assessorati, Circoscrizioni, Enti, Associazione “Sulle Regole”, Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, Collegio Geometri e Geometri Laureati, Associazione Famiglie in Rete, San Bonifacio, Cosp, AIAF – Associazione Italiana Avvocati per la Famiglia e i minori, Associazione Italiana Familiari e Vittime di Strada AIFVS, Istituto Veronese per la Storia della Resistenza, Cooperativa SI-FA, Centro Affido Solidarietà familiare, Comune di VR, Sesta, Settima e Ottava Circoscrizione, Assessorato Servizi Sociali e Famiglia, Assessorato Politiche Giovanili, Parrocchia Santa Croce, Parrocchia San Pio X, Parrocchia Santa Maria Addolorata, Gruppo AVIS, ARES Calcio, PGS Santa Croce, Scuola in Ospedale, Rivista Pantheon, Rivista scientifica Verona Informa, Circolo dei Lettori, Centro Studi integrati occluso-posturali, Azienda Agsm, Azienda AMT, Radio Verona, Telepace, Teatro Stabile, Libreria Castioni, Libreria Jolly).

I PROGETTI FORMATIVO-CULTURALI della Rete a sostegno della GENITORIALITÀ , DEGLI EDUCATORI E DELLA CRESCITA ARMONICA DEI RAGAZZI di questa stagione sono stati:

SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI MODULO DI FORMAZIONE PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA AMBITO STORICO CULTURALE
AMBITO ARTISTICO MUSICALE
AMBITO SOCIO-SANITARIO
CINEFORUM IN LINGUA INGLESE EDUCAZIONE ALLO SPORT
EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ’
EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA CONSAPEVOLE PROGETTO BIBLIOTECA IN FAMIGLIA
GESTIONE SITO WWW.PROSPETTIVAFAMIGLIA.IT GESTIONE PAGINA PUBBLICA DI FACEBOOK PROGETTO GENERAZIONI
VIAGGI DELLA LEGALITA’
RELAZIONI CON IL MONDO IMPRENDITORIALE SPORTELLO DI CONSULENZA PSICOLOGICA SPORTELLO DI CONSULENZA PEDAGOGICA SPORTELLO DI CONSULENZA LEGALE SPORTELLO DI MUTUO AIUTO
PROGETTO TRASPARENZA
PF – CARD

Il programma di quest’anno, presentato in conferenza stampa il 30 settembre scorso, è stato suddiviso in sei tematiche modulari articolate in significativi momenti formativi: RELAZIONE CON LE FIGURE GENITORIALI, RELAZIONE CON L’ESTERNO, RELAZIONE CON IL PROPRIO CORPO, RELAZIONE CON I PROPRI COETANEI, RELAZIONE CON LA SCUOLA, RELAZIONE CON LA PROPRIA COSCIENZA.

Ad essi si sono aggiunti diversi incontri inseriti nel Progetto di Educazione alla Legalità e al valore della Cittadinanza consapevole, di tipo socio- sanitario, di Educazione al Valore dello Sport, in ambito storico-culturale, in ambito linguistico – didattico, in quello artistico-musicale o appartenenti al Progetto Generazioni.

In qualità di Coordinatrice dei Progetti della Rete, ricordando che sul sito di Prospettiva Famiglia (www.prospettivafamiglia.it) sono depositate le relazioni e le registrazioni della gran parte dei singoli incontri, andrò ad elencare tutte le attività formative in ordine cronologico, focalizzando l’attenzione soprattutto su quelle conferenziali o laboratoriali.

1.PROGETTO EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ E ALLA CITTADINANZA CONSAPEVOLE:
26 settembre 2014 , Centro Civico Tommasoli, ore 20.45
“COMPRENDERE E’ IMPOSSIBILE , CONOSCERE E’ NECESSARIO”. “IN RICORDO DI NICOLA TOMMASOLI”,

Il 26 settembre 2014, poco prima dell’inaugurazione del percorso di formazione della Scuola per genitori ed educatori, presso il Centro Civico intitolato a Nicola Tommasoli tragicamente scomparso sei anni fa, in collaborazione con la Sesta Circoscrizione e la sua famiglia, gli studenti della Rete, attraverso l’espressione musicale e poetica, sono stati i protagonisti di una riflessione, finalizzata a promuovere i valori di Rispetto e Tolleranza, un’ Etica della Responsabilità , un sentimento di Accoglienza e Disponibilità nei confronti della dimensione sociale. L’istituzione di tre Borse di Studio rivolte agli allievi delle elementari, medie e superiori della Rete, ha stimolato e solleciterà di anno in anno gli studenti della Rete a presentare produzioni scritte , elaborati grafici, fotografici, pittorici, scultorei o multimediali rappresentanti la tematica proposta, che per questa stagione sarà: “Tolleranza ed accoglienza: valori significativi per difendere il diritto e non il pregiudizio, la reciprocità e non la grettezza, la convivialita’ e non il fondamentalismo.” Il prossimo 8 maggio saranno raccolte le produzioni dei partecipanti e analizzate durante l’estate, per poi procedere con la premiazione dei vincitori il prossimo settembre 2015.

2.PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
3 ottobre 2014, Teatro Alcione, ore 20.45

Modulo RELAZIONE CON LE FIGURE GENITORIALI, LA FIGURA DEL PADRE , ESSENZIALE E NON SOSTITUIBILE,
Don Bruno Ferrero, accompagnato dal coro “I Modelli unici” diretti dal Prof. Marco Pasetto, inaugura la stagione presso il Teatro Alcione, stimolando con passione la platea a riflettere sull’ indispensabile figura del papà, che, soprattutto in adolescenza, introduce gradualmente i figli nel modo delle relazioni fuori dall’ambito familiare, li aiuta ad entrare in relazione con gli altri, nella regole della società, nella vita adulta.

3.PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
9 ottobre 2014, Scuola Media Verdi, ore 20.45 :
Modulo RELAZIONE CON LE FIGURE GENITORIALI, LA RELAZIONE DI ATTACCAMENTO MADRE – FIGLIO,
Incontro magistralmente guidato dalle psicoterapeute Sara Bernardelli e Daniela Panacci, che hanno sottolineato quanto la relazione di attaccamento diventi importante per la costituzione delle basi dell’ autostima personale.

4.PROGETTO EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ E ALLA CITTADINANZA CONSAPEVOLE:
11-12 ottobre: Monastero del Bene Comune, Sezano
SEMINARIO DI FORMAZIONE ORGANIZZATO DALL’ASSOCIAZIONE SULLE REGOLE DI GHERARDO COLOMBO
(a cui Prospettiva Famiglia è associata): il momento formativo, guidato dal Magistrato, ha consentito ai presenti, soprattutto ai giovani partecipanti dell’Istituto Pasoli, del Liceo Copernico, del Liceo Maffei ed alcuni universitari, di approfondire diverse tematiche relative all’ambito dell’Educazione alla Legalità, ma in particolar modo di iniziare un cammino di formazione e di pieno coinvolgimento personale nelle attività educative dell’associazione. Due giorni in cui sono state fornite indicazioni sui contenuti e sulla struttura delle relazioni; struttura e contenuti, corpo ed anima, istinto e ragione, azione e controllo. I due aspetti di un unico comune sentire e di un unico chiaro obiettivo: creare le premesse di una società migliore, dare ai nostri figli un mondo in cui realizzare le proprie aspirazioni, essendone essi stessi protagonisti ed artefici. Sempre pregnante il messaggio che diffondere il rispetto delle regole va portato avanti ad ogni costo, senza cedimenti e senza tentennamenti. E’ un sacrificio, un impegno, ma la conditio sine qua non di un mondo dove essi potranno sentirsi davvero liberi; fieri finalmente di far parte di una società, che sarà sicuramente migliore di quella di oggi, portatori del sacro fuoco della legalità e del rispetto della dignità di ogni uomo. Da tale significativo approfondimento sono nate alcune figure di affiancatori-formatori, che hanno iniziato in primavera l’attività di formazione nelle scuole del Veneto.

5.PROGETTO EDUCAZIONE ALLO SPORT:
15 ottobre 2014, Sala civica Marzana, ore 20.45
ALLENATORI E GENITORI, MAESTRI DI VITA E NELLO SPORT:
interessante incontro proposto dalla psicoanalista junghiana Barbara Tonin, organizzato per la prima volta in collaborazione con l’ottava Circoscrizione.
La terapeuta ha ricordato che educare allo sport significa tirare fuori (ex-ducere) il meglio da questi ragazzi; il meglio sotto il profilo fisico-atletico, come sublimazione delle capacità fisiche dell’uomo, ma soprattutto il meglio sotto il profilo psicologico, farli crescere e generare in loro quella autostima e quella fiducia nei propri mezzi che rappresenta il miglior viatico nella lunga e complessa strada della vita

6.PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI: MODULO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA,
16 ottobre 2014, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45,
IL RUOLO DELLE FIGURE GENITORIALI E DEI NONNI NELLA RELAZIONE CON IL BAMBINO: accattivante e partecipata la serata condotta dalle due psicoterapeute Elena Fraccaroli e Amelia Massignan sul tema della relazione con i nonni e del ruolo che costoro rivestono nella società di oggi.

7.PROGETTO EDUCAZIONE ALLO SPORT:
21 ottobre 2014, Sala civica Montorio, ore 20.45,

MENS SANA IN CORPORE SANO: LO SPORT COME PERCORSO DI CRESCITA: secondo momento formativo organizzato in collaborazione con l’ottava circoscrizione, condotto dalle psicoterapeute Francesca Donadello e Valentina Andreoli, che hanno sottolineato che la mente è più prolifica ed efficace se operativa all’interno di un corpo sano e tonico che non in un corpo ammalato o inflaccidito da abitudini comportamentali (sanitarie, alimentari, sociali) non particolarmente brillanti e rigorose.

8.PROGETTO GENERAZIONI:
22 ottobre 2014, Incontro di apertura e benvenuto,
LE EMOZIONI DELLA TERZA ETA’.
Scuola media Verdi, ore 15.30: un nuovo progetto attivato per genitori più maturi, che ha raccolto nell’arco della stagione interesse e consensi.

9.PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
23 ottobre 2014, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45.
Modulo RELAZIONE CON LE FIGURE GENITORIALI,
LA PERDITA, IL LUTTO. COME DIRLO AI NOSTRI FIGLI? ADOLESCENTI E GIOVANI A CONFRONTO CON IL DISTACCO. IL SUICIDIO ADOLESCENZIALE, IL LUTTO DI CHI RIMANE: Incontro delicato, intenso e profondamente toccante. La sensibilità e competenza professionale della psicoterapeuta Malaika Ribolati, insieme alle preziose ed ammirevoli testimonianze ricevute da coloro che hanno subito un grave lutto, hanno aiutato i presenti ad affrontare la tematica del distacco dagli affetti, della perdita, del lutto e la sua elaborazione, indicando le modalità per saperlo comunicare a bambini e a ragazzi.

10.AMBITO STORICO – CULTURALE:
24 ottobre2014, Ites Pasoli, ore 20.45
BACIA E CAREZZA PER ME TUTTI, VOLTO PER VOLTO, OCCHI PER OCCHI, CAPELLI PER CAPELLI”:
le lettere e il memoriale di Aldo Moro nell’analisi di Miguel Gotor, che con evidente statura intellettuale, profondità di pensiero e lucidità ha analizzato ed esposto una delle vicende più drammatiche della storia italiana e della Prima Repubblica: il rapimento e l’uccisione dello statista Aldo Moro.

11. PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
6 novembre 2014, ore 20.45, Centro Civico Tommasoli:
MODULO RELAZIONE CON L ’ESTERNO,
INCONTRO CON LA POLIZIA STRADALE E L’ASSOCIAZIONE ITALIANA FAMILIARI E VITTIME DELLA STRADA,
EDUCAZIONE STRADALE: ESPRESSIONE DELLA CONSAPEVOLEZZA DI CITTADINANZA ATTIVA: il momento formativo, alla presenza del Comandante della Polizia Municipale Luigi Altamura e di Patrizia Pisi, Consigliere Nazionale dell’AIFVS, membro del Direttivo Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, ha messo in luce con grande impatto e coinvolgimento quanto l’adolescenza sia un fattore predisponente al rischio di incidente. In tale periodo, infatti, esiste una blanda percezione dei pericoli della strada, spesso ‘neutralizzata’ dal senso di onnipotenza e dalla sopravvalutazione delle capacità di controllo del giovane, che si ritiene quasi invulnerabile al pericolo.

12. PROGETTO GENERAZIONI:
12 novembre 2014, ore 15.30, Scuola Media Verdi:
IL FONDAMENTALE RUOLO DEI NONNI NELLA RELAZIONE CON I NIPOTI : diversi partecipanti hanno apprezzato la psicoterapeuta Amelia Massignan, che ha proposto il valore del contributo educativo della figura del nonno, che, se ispirato ad autentici valori, può avere notevole rilevanza per lo sviluppo e la ricchezza della socializzazione del bambino.

13. SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
13 novembre 2014: MODULO RELAZIONE CON L ’ESTERNO,
INCONTRO CON LA POLIZIA POSTALE, I LINGUAGGI DELLA TV, DI INTERNET, DEI SOCIAL NETWORK:
un Centro civico gremito anche di tanti giovani (complessivamente 165 persone), riuniti per affrontare ed ascoltare un tema tanto vicino a noi e ai nostri ragazzi, come il mondo del web. Il Primo Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Veneto Tommaso Palumbo e lo Psicoterapeuta Gianluca Godino hanno descritto questa “ragnatela”, che può offrire grandi opportunità e grandi vantaggi, ma al tempo stesso nascondere pericoli insidiosi e dai risvolti drammaticamente attuali soprattutto per i nostri ragazzi.

14. PROGETTO GENERAZIONI:
19 novembre 2014, Scuola Media Verdi, ore 15.30,
QUALE ATTIVITA’ FISICA PER GLI ANZIANI?:
La Docente Doriana Rudi ha interessato i presenti promuovendo l’attività fisica quale strumento fondamentale per la salute e il benessere personale.

15. AMBITO SOCIO-SANITARIO:
20 Novembre 2014, Centro civico Tommasoli
DISTURBI di tipo VISIVO e di ATTENZIONE (DSA) in ETA’ SCOLARE: L’Optometrista comportamentale Laura Verdolini e la Psicoterapeuta Cristina Logica hanno evidenziato l’importanza delle disfunzioni visive come causa di riduzione del rendimento scolastico, per esempio nella lettura , nell’apprendimento, nella capacità di attenzione e di concentrazione.

16. AMBITO SOCIO-SANITARIO:
27 Novembre 2014, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45,
I PERICOLI DELL’AMBIENTE DOMESTICO: l’Ing. Paolo Pineri, rinomato esperto torinese in tale ambito, con grande professionalità, ha sottolineato l’importanza della conoscenza delle fonti di rischio presenti nell’ambiente domestico come uno strumento indispensabile per la prevenzione degli infortuni. Infatti, uno dei principali ambienti in cui accadono incidenti è casa propria ed è necessario adottare piccole misure di prevenzione e di sicurezza.

17. SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
29 Novembre 2014, ore 18 – Liceo Scientifico A.Messedaglia
IL SENSO DELLA VITA, LA GIOIA DI UNA TRASFORMAZIONE VERSO LA BELLEZZA DELL’ ESISTERE, LO STUPORE NELLO SCOPRIRE CHE LA VITA E’ MISTERO, E’ GRANDEZZA, E’ DONO: un insolito sabato pomeriggio ha visto i molti presenti apprezzare il Dott. Gianpaolo Trevisi in un profondo , appassionato ed umile inno alla Vita, alla Bellezza che è in ciascuno di noi e che l’azione educativa deve cercare di scoprire.

18. PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
4 dicembre 2014, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45.
MODULO RELAZIONE CON IL IL PROPRIO CORPO,
AUTOLESIONISMO, APATIA , DEPRESSIONE NEL BAMBINO E NELL’ADOLESCENTE: la psicoanalista junghiana Stefania Peruzzi ha sollecitato la numerosa platea a riflettere sulle motivazioni che inducono i nostri ragazzi ad una evidente perdita d’interesse per ciò che li circonda, alternata, a volte, a improvvisi entusiasmi per le attività più banali , alla ricerca frenetica di stimoli nuovi che scuotano dal torpore. Essi, talvolta, trascorrono molto tempo nella loro camera, da soli, immersi in videogiochi o in programmi televisivi che evitino loro il contatto con la sofferenza, con il non sentirsi all’altezza delle richieste che il mondo esterno propone, non in grado di confrontarsi con i coetanei, né di soddisfare le aspettative dei genitori, senza riuscire a progettare un futuro.

19. PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
11 dicembre 2014, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45.
MODULO LA RELAZIONE CON IL PROPRIO CORPO, LINGUAGGI DEL CORPO, TATUAGGI E PIERCING:
dopo una apertura dedicata all’AVIS (Ass. Volontari Italiani del Sangue), significativa per testimoniare quanto sia importante un semplice gesto per salvare vite umane e per rendere chi dona ancora più ricco sul piano umano e civile, la psicoterapeuta Tecla Pozzan ha saputo trattare con grande delicatezza e soavità un argomento che molto spesso assume tinte fosche come il piercing o i tatuaggi. La relatrice ha esposto il ruolo che i nostri adolescenti danno al corpo, ossia un mezzo di comunicazione; essi vìolano molto spesso il proprio corpo allo scopo di darci dei segnali, di indicarci un loro stato e di sottolineare spesso un loro disagio o una loro frustrazione.

20. PROGETTO GENERAZIONI:
17 dicembre 2014, Scuola Media Verdi, ore 15.30
LA CONSERVAZIONE DELLA MEMORIA, BENE PREZIOSO:
molto interessata alla tematica la folta platea, ben guidata dallo specialista, il Neurologo Dott. Giampaolo Tomelleri.

21.PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI, MODULO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA:
18 dicembre 2014, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45,
IL RUOLO DEL CIBO NELLA RELAZIONE MADRE-BAMBINO, IN FAMIGLIA E NEL GRUPPO:
la psicoterapeuta Federica De Gresti e la pediatra Roberta Tesini hanno accompagnato una cinquantina di presenti nell’analisi del ruolo del cibo nella vita del bambino, attribuendo ad esso una forte valenza relazionale: esso diventa, soprattutto per il bambino, il mezzo con cui comunicare con gli altri, con cui dare messaggi: mangiare molto o non mangiare vuole spesso essere un messaggio per chi ci sta vicino.

22. PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:MODULO RELAZIONE CON I COETANEI, CON I PARI,
15 gennaio 2015, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45
IL GRUPPO, LE AMICIZIE, LA DOPPIA PERSONALITÀ DEI NOSTRI FIGLI, UN ENIGMA O SEMPLICE ADOLESCENZA?:
Un pubblico delle grandi occasioni nel momento formativo della Scuola per Genitori dedicato alla relazione dei nostri figli con i loro coetanei, con i loro pari. Una serata in cui lo psicoterapeuta Amedeo Bezzetto ha consegnato alla platea davvero tanti suggerimenti concreti, ciascuno ricco e pregnante come un macigno. Egli ha affidato agli educatori (genitori, insegnanti, allenatori, parroci, …) il non facile compito di gestire i nostri ragazzi, meravigliose “auto da corsa” , per far sì che percorrano con sicurezza il percorso o scelgano essi stessi il tragitto che vorranno compiere, giovandosi della nostra coerenza e soprattutto della nostra chiarezza di comportamento. Se saremo chiari con loro, essi avranno gli elementi per decidere e scegliere se essere come noi o diversi da noi.

23.PROGETTO GENERAZIONI:
21 gennaio 2015 , Scuola media Verdi, ore 15.30.
LA DIPENDENZA DA GIOCO D’AZZARDO:
in collaborazione con l’associazione Tovini, ANTI-USURA, un incontro importante, con una problematica molto attuale e delicata, che purtroppo accomuna diverse famiglie, anche di anziani.

24. AMBITO LINGUISTICO-DIDATTICO: PROGETTO CINEFORUM IN LINGUA INGLESE:
22 gennaio 2015, ore 20.30 , centro civico Tommasoli,
prima proiezione STILL LIFE: l’attività linguistico-didattica di Cineforum in Lingua Inglese, “English language forum for learning”, proposta dalla Rete Prospettiva Famiglia ha previsto un ciclo di cinque proiezioni distribuite in sette incontri, che hanno avuto luogo prevalentemente presso il Centro Civico Tommasoli , una soltanto al Cinema Alcione. L’organizzazione del Progetto, che si è resa possibile anche per la qualificata disponibilità del Docente madrelingua Marcus Perryman e della Prof.ssa Da Villa, ha richiesto diversi mesi di impegno per la realizzazione del Progetto ed ha comportato , in prima fase, un’accurata analisi di pellicole che potessero rispondere ai requisiti necessari: una produzione discretamente nota e recente , di qualità, priva di scene o linguaggio volgari, accattivante per i giovani, con un messaggio educativo che richiamasse le tematiche trattate nel percorso di formazione previsto dalla Scuola per Genitori ed Educatori della Rete, con una lingua inglese possibilmente adeguata e accettabilmente comprensibile. La ricerca ed analisi delle pellicole, sono sfociate nella scelta finale di cinque di valido spessore: Still life, The Others, Once, The book thief, Wuthering Heights. Oltre alle circolari settimanali, al materiale informativo, ai questionari di gradimento preparati per ciascuna proiezione, importante è stata la stesura della scheda didattica , consegnata in entrata ai partecipanti, che ha permesso loro di seguire maggiormente lo svolgimento del film e il dibattito successivo, sempre molto attivo.

25.PROGETTO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’ E CITTADINANZA: CONSAPEVOLE:
23 gennaio 2015: Teatro Alcione, ore 20.45,
“ESSERE LA LEGGE E LAVORARE PER LA LEGGE…
MA SAPERLO FARE CON IL CUORE”:

Serata di intense emozioni quella vissuta al Teatro Alcione; circa 400 i partecipanti, uniti ad ascoltare due figure simbolo della legalità. “Un fluttuare perpetuo ed emotivamente forte fra legge e sentimenti, fra atrocità inaudite e gesti di immenso coraggio, fra ricordi e speranze, fra dolori non sopiti ed affetti incontenibili, fra mediocrità e valori infiniti”. E’ stata la serata dei simboli, della Legge e della Memoria. Due persone “simbolo”, un comandante della scuola di Polizia e la moglie di un uomo della scorta di Giovanni Falcone, che sono riuscite a coinvolgere con sincera umanità anche i tanti ragazzi presenti. Un grazie al coro “I Modelli Unici”, che sempre hanno accompagnato i forti momenti della stagione.

26. AMBITO LINGUISTICO-DIDATTICO:PROGETTO CINEFORUM IN LINGUA INGLESE:
29 gennaio 2015, Centro Civico Tommasoli, ore 20.30, THE OTHERS:
Forte presenza anche per la seconda proiezione.
Una massiccia partecipazione di adulti e soprattutto studenti ha caratterizzato tutti gli incontri: per ciascuna sera circa un centinaio di partecipanti per gli appuntamenti al centro civico Tommasoli, complessivamente un migliaio , invece, al cinema Alcione (440 studenti, provenienti da tutte le scuole della Rete e non , per le due mattine del 5 e 6 febbraio e cento in fascia serale).

27. PROGETTO GENERAZIONI:
30 gennaio 2015 , Scuola media Verdi, ore 15.30.
MATERA 2019 – Capitale Europea della cultura:
Molto interessanti le tematiche trattate: Matera e il suo Territorio, la Basilicata tra l’età del Bronzo e Romanizzazione , le chiese rupestri, la spiritualità attraverso gli affreschi delle grotte, la Cripta del Peccato Originale.

28. SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI: QUARTO MODULO LA RELAZIONE CON LA SCUOLA,
5 febbraio 2015, ore 20.45, Centro civico Tommasoli
SCUOLA, ALLEANZA O CONFLITTO?:
Tavola rotonda con docenti, dirigenti, studenti e genitori, Lidia Marcazzan, Daniela Galletta, Alberto Cantatore, Arianna Vecchini, Laura Donà: più di 60 persone hanno assistito alla serata che Prospettiva Famiglia ha dedicato alla relazione con la Scuola. A dare il proprio contributo i rappresentanti di tutte le forze in campo, dagli studenti ai genitori e ai docenti. Dopo l’esposizione dei risultati di 400 questionari anonimi distribuiti nelle scuole di ogni ordine e grado e destinati sia agli studenti che ai genitori, dai quali è emerso un quadro complessivamente positivo, con una forte richiesta di autorevolezza ed imparzialità di giudizio da parte dei docenti, si è ribadita l’importanza di una collaborazione fattiva dei genitori all’interno della scuola; essi devono coltivare le capacità di fare gruppo dei ragazzi, devono proporsi come fonte di idee e di possibili soluzioni, senza mai sostituirsi a loro e senza mai assumere il ruolo di “sindacalisti dei propri figli”, il tutto nell’ottica di una vera Alleanza Educativa.

29. AMBITO LINGUISTICO-DIDATTICO: PROGETTO CINEFORUM IN LINGUA INGLESE:
6 febbraio 2015, Cinema Alcione, ore 9.30, 20.45, THE BOOK THIEF:
440 studenti, prevalentemente provenienti dalle scuole della Rete , hanno partecipato per le due mattine del 5 e 6 febbraio; un centinaio invece in fascia serale, per un totale di mille partecipanti. Notevoli gli apprezzamenti ricevuti per l’attività didattico-linguistica proposta e condotta dal Prof. Marcus Perryman. I feedback ricevuti dai Docenti delle scuole presenti (classi terze medie e scuole superiori) si sono rivelati molto positivi; apprezzata la scheda didattica consegnata in entrata e la modalità di dibattito, pur suggerendo per il prossimo anno l’invio della stessa qualche giorno prima della proiezione per consentire una preparazione più mirata al dibattito.

30. AMBITO STORICO CULTURALE:
10 febbraio 2015, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45.
GIORGIO PERLASCA, GIUSTO TRA LE NAZIONI:
Franco Perlasca ha presentato la figura del padre Giorgio, protagonista di una delle vicende più incredibili della Seconda Guerra mondiale, che nell’inverno del 1944-1945, a Budapest, riuscì a salvare dallo sterminio oltre 5200 ebrei ungheresi. 50 persone raccolte al Centro civico, per conoscere meglio la storia di un uomo, che ha rischiato la vita, ma non è un eroe, che poteva approfittare del salvacondotto per fuggire in Spagna e non l’ha fatto, che si è spacciato per ambasciatore spagnolo a Budapest, salvando 5.200 ebrei, eppure non è un semplice eroe; egli è molto di più: è un “Giusto tra le Nazioni”, la massima onorificenza riconosciuta dal Tribunale del Bene ebraico (Yad Vashem) a chi ha salvato la vita di almeno un ebreo e che, una volta terminato il pericolo, ritornò nell’ombra con la convinzione di aver fatto “solo” il proprio dovere.

31. AMBITO LINGUISTICO-DIDATTICO: PROGETTO CINEFORUM IN LINGUA INGLESE:
12 febbraio 2015, Centro civico Tommasoli, ore 20.30, ONCE:
successo di pubblico anche in questa serata di attività linguistico-didattica.
Gli esiti dei questionari di gradimento raccolti al termine del percorso didattico si sono dimostrati più che soddisfacenti : molto gradite le tematiche trattate, come pure la modalità di conduzione del dibattito; qualche difficoltà talvolta emersa nella comprensione della lingua, superata comunque con le spiegazioni successive; richiesto un numero maggiore di proiezioni per il prossimo anno.

32. AMBITO SOCIO-SANITARIO:
9-12 febbraio 2015, Scuola Media Verdi, ore 9.00
SCREENING PER LA VALUTAZIONE DELLA FUNZIONE VISIVA: L’Optometrista comportamentale Laura Verdolini, che collabora da tempo con Prospettiva Famiglia, si è resa disponibile ad incontrare gratuitamente bambini ed adolescenti richiedenti della Rete, per una valutazione della funzione visiva, al fine di individuare eventuali disturbi di apprendimento o attenzione. Un grazie all’IC 19 che ha ospitato l’iniziativa.

33. SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI: MODULO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA
19 febbraio 2015, ore 20.45
RISPETTARE LE REGOLE: UN’ABILITA’ INDISPENSABILE NEL CRESCERE BAMBINI SICURI ED EQUILIBRATI:
più di settanta persone ad ascoltare la Neuropsichiatra infantile Cristina Albertini, che ha affrontato il tema dell’educazione dei bambini e delle metodologie da adottare affinché essi rispettino le regole. Insegnamenti e spunti preziosi per gestire bambini, che spesso chiedono e pretendono e per genitori in evidente apprensione, desiderosi però di valutare con obiettività le richieste dei propri figli.

34. PROGETTO EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA CONSAPEVOLE:
20 febbraio 2015: ITES ALDO PASOLI, ore 20.45
IL DIRITTO DI ESSERE INFORMATI E IL DOVERE DI INFORMARSI. LETTURA CRITICA DELL’INFORMAZIONE:
Aula Magna dell’ITES “Aldo Pasoli” gremita da circa 500 persone per ascoltare il giornalista Domenico Quirico, accompagnato dal Direttore editoriale della casa editrice Neri Pozza, il Dott. Giuseppe Russo. Una serata in cui il reporter di guerra ha appassionato i presenti con il suo personale concetto di “fare giornalismo”, con la sua visione della realtà che si vive in Europa e in quei luoghi, oggetto di fermenti e di movimenti di popoli spesso irruenti e cruenti alla ricerca di una nuova riorganizzazione geo-politica o semplicemente alla ricerca di nuovi destini per uomini e donne, martoriati dalla povertà, dalla sofferenza e dalle guerre. Un incontro intenso e coinvolgente, che rimarrà nei cuori di tutti noi.

35. SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
23 febbraio 2015, ore 17.30, Scuola Media Catullo.
I LINGUAGGI DELLA TV, DI INTERNET, DEI SOCIAL NETWORK:
SIAMO VERAMENTE CONSAPEVOLI DEI RISCHI CHE POSSONO CORRERE I NOSTRI RAGAZZI?: proprio nello spirito dell’ Essere Rete, lo psicoterapeuta Gianluca Godino, ha riproposto ai genitori degli alunni della scuola primaria e secondaria dell’Istituto Comprensivo 9 “Valdonega” la delicata ed attuale tematica, approfondendo le criticità e pericoli che l’utilizzo di tali mezzi di comunicazione può comportare.

36. AMBITO LINGUISTICO-DIDATTICO: PROGETTO CINEFORUM IN LINGUA INGLESE:
26 febbraio 2015, Centro Civico Tommasoli, ore 20.30, WUTHERING HEIGHTS: Ultima proiezione conclusasi nuovamente con una buona presenza di pubblico tra adulti e studenti. Considerati i risultati conseguiti e credendo fortemente nella valenza educativo e didattico-linguistica del mezzo filmico, nonostante il corposo impegno organizzativo-professionale profuso, il Progetto verrà riproposto anche per la prossima stagione.

37. PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
5 marzo 2015, ore 20.45, Centro Civico Tommasoli
QUINTO Modulo LA RELAZIONE CON LA PROPRIA COSCIENZA, IL SENSO DI COLPA , LA VERGOGNA:
Lo psicoterapeuta Michele Masotto ha condotto i molti presenti a comprendere che le esperienze di vergogna e di senso di colpa, se accettate ed interiorizzate, possono migliorare la conoscenza di sè e permettere la personale evoluzione interiore.

38. PROGETTO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’:
6 marzo 2015, ore 20.45, Teatro Alcione
LE REGOLE DEL GIOCO, IL GIOCO DELLE REGOLE: SCUOLA , SPORT E CULTURA DELLA LEGALITÀ:
ancora una volta due figure simbolo della Legalità, Pierpaolo Romani, Coordinatore Nazionale dell’Associazione Avviso Pubblico e Damiano Tommasi, Presidente dell’Associazionale Nazionale Calciatori, che hanno ribadito la necessità del Rispetto delle Regole, sottolineando quanto i diritti e i doveri siano intrinsecamente legati. Riprendendo l’esempio del Magistrato Gherardo Colombo, essi hanno ricordato che le le regole, se all’inizio danno un senso di limitazione, nella realtà sono lo strumento per gestire correttamente la nostra vita sociale e quindi per migliorare la nostra vita. Il nostro compito è quindi quello di far capire ai ragazzi che è meglio perdere lealmente piuttosto che vincere in modo scorretto.

39. PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI: MODULO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA
12 marzo 2015, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45,
COME GESTIRE LA RABBIA E L’AGGRESSIVITA’ NEI BAMBINI:
Sessanta persone attente e partecipi a comprendere, attraverso il contributo della psicoterapeuta Federica De Gresti e lo Psicomotricista Mattia Scapini, le caratteristiche dell’emozione, del sentimento e della rabbia che può sfociare nel rancore, anche in età evolutiva.

40. PROGETTO GENERAZIONI:
12 marzo 2015 , Scuola media Verdi, ore 15.30.
SIAMO SICURI DI ESSERE AL SICURO ? COME DIFENDERE LE NOSTRE CASE E I NOSTRI AFFETTI?:
Molto apprezzati i consigli e le indicazioni ricevute dal Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Dott. Roberto Della Rocca, Dirigente della Squadra Mobile
della Questura di Verona, che ha cortesemente contribuito alla formazione degli anziani della Rete.

41. VIAGGI DELLA LEGALITA‘:

TORINO

17-19 marzo 2015: Due classi della Rete si sono recate a Torino, presso il Gruppo Abele, Libera: un’esperienza che ha lasciato un segno significativo in tutti noi, ma soprattutto nei nostri ragazzi. Le attività laboratoriali, organizzate dai meravigliosi operatori di Don Luigi Ciotti , hanno motivato e coinvolto profondamente i nostri studenti, guidandoli in riflessioni graduali ed intime sul passaggio dall’essere semplici OSSERVATORI della realtà sociale in cui essi vivono a quella di PROTAGONISTI, ognuno con le proprie capacità , come cittadini consapevoli e corresponsabili. Tale Progetto, che esprime concretamente anche gli stimoli dati dalle Indicazioni della Buona Scuola, rende l’Istituzione vincente, attuale, concreta e sinergica nei confronti di tutte le componenti educative operanti. I ragazzi sono tornati a casa indubbiamente diversi, più motivati e consapevoli di aver scoperto aspetti delle loro potenzialità, mai apertamente palesati. Siamo sempre più convinti che il ruolo di noi educatori oggi deve cambiare, deve modificare quello stile obsoleto ed arrugginito legato troppo ai contenuti e talvolta lontano dalla vera essenza del FARE EDUCAZIONE.

42. PROGETTO GENERAZIONI:
18 marzo 2015, Scuola media Verdi, ore 15.30.
COME GESTIRE AL MEGLIO I PROPRI RISPARMI:
ottima la consulenza proposta agli anziani della Rete dal Presidente di Prospettiva Famiglia Paolo Stefano, che ha suscitato interesse e partecipazione.

43. PROGETTO SCUOLA PER GENITORI, EDUCATORI AGGIORNAMENTO PER DOCENTI:
19 marzo 2015, Centro civico Tommasoli , ore 20.45,
DISTURBI DELL’APPRENDIMENTO E DISAGIO SCOLASTICO:
incontro organizzato in collaborazione con la Cooperativa sociale SI-FA, alla presenza del Prof. Paolo Perticari dell’Università di Bergamo. La relazione, pur avendo evidenziato spessore culturale, è stata molto teorica e non completamente pertinante con il titolo e l’argomento previsti e divulgati, perciò molte le aspettative disattese nel folto pubblico che avrebbe gradito un’informazione più tecnica e pragmatica soprattutto relativamente alle strategie da utilizzare dinanzi a problematiche ormai sempre più frequenti. L’ aspetto positivo può essere colto nella sensibilità accresciuta verso questa problematica che, già presente da alcuni anni, finalmente viene allo scoperto lasciando da parte quel naturale pudore e dando spazio alla volontà di capirla ed affrontarla.

44. SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI:
26 marzo 2015, ore 20.45, Centro Civico Tommasoli,
Modulo RELAZIONE CON LA PROPRIA COSCIENZA,
ANSIA, UN’EMOZIONE UNIVERSALE, ELEMENTO FONDANTE DELLO SVILUPPO E DELLA MATURAZIONE DELLA PERSONALITA’ DEI NOSTRI FIGLI: molto interesse per la relazione della psicoanalista junghiana Barbara Tonin, che ha descritto un’emozione che tutti hanno provato nella vita , l’ ansia, sicuramente un elemento fondante dello sviluppo e della maturazione della personalità dei nostri ragazzi, un’ emozione però che può avere valenze positive quando stimola processi mentali volti alla elaborazione di strategie risolutive del problema, ma può degenerare e manifestarsi negli attacchi di panico, che travolgono senza apparenti motivi la vita quotidiana.

45. PROGETTO GENERAZIONI, TEATRO IN FAMIGLIA:
26 marzo 2015, Scuola Media Rosani-Fincato, ore 17.30
“ISOLINA CANUTI”, il Reading del poemetto di Silveria Gonzato Passarelli: La triste vicenda della ragazza veronese Isolina Canuti, martire del perbenismo e dell’ipocrisia, è stata proposta e messa in scena nell’ambito del percorso del Progetto Generazioni, per celebrare la Festa della donna, attraverso la lettura di parti del poemetto omonimo scritto da Silveria Gonzato, poetessa e scrittrice di commedie.

46. AMBITO SOCIO-SANITARIO:
9 aprile 2015, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45.
IL DOLORE ADDOMINALE FUNZIONALE (” Mamma, ho mal di pancia, non posso andare a scuola…”) Il dolore addominale nel bambino e nell’adolescente:
le due brave relatrici, Claudia Banzato, pediatra gastroenterologa e Barbara Tosi, Medico psicoterapeuta hanno esposto gli aspetti – fisici la prima, psicologici la seconda – che caratterizzano il tradizionale mal di pancia che bambini e adolescenti manifestano, specie nei momenti che precedono un distacco o un impegno importante.

47. AMBITO RELAZIONI CON IL MONDO IMPRENDITORIALE:
LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO : COSA TROVEREMO DOMANI?LE REGOLE E LE OPPORTUNITA’ DEL JOBS ACT:
un incontro formativo organizzato grazie all’impegno del Responsabile delle relazioni con il mondo imprenditoriale della Rete Alberto Tosi e la preziosa disponibilità della Dott.ssa Donata Gottardi, Ordinaria di Diritto del Lavoro alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Verona, che sono riusciti a raccogliere le esigenze di dieci classi (sette del Pasoli e tre dell’Istituto Sanmicheli) , per approfondire un provvedimento normativo contenente le misure atte a favorire il rilancio dell’occupazione, a riformare il mercato del lavoro ed il sistema delle tutele per i lavoratori, a semplificare alcuni adempimenti a carico dei datori di lavoro e a ridurre le tipologie dei contratti di lavoro. I Docenti di Diritto ed Economia Aziendale avevano accuratamente preparato gli studenti ad affrontare con consapevolezza la relazione, sviscerando l’argomento sia dal punto di vista contenutistico che formativo. In riferimento a tale provvedimento normativo si sono generalmente soffermati, infatti, sul tanto dibattuto articolo 18 e sulle nuove tipologie contrattuali che sembrerebbero voler privilegiare una concreta stabilità per i giovani che si affacciano sul mondo del lavoro, ed assicurare una maggiore flessibilità al mondo imprenditoriale. Durante il loro percorso, ciò che ha colpito maggiormente nella riflessione dei ragazzi è stata la disponibilità a rinunciare ad alcune garanzie ritenute fondamentali, storicamente ottenute spesso con lotte e sacrifici, a vantaggio di un mondo più meritocratico , anche se probabilmente meno tutelato. Gli studenti hanno seguito l’esposizione con partecipazione, attenzione e coinvolgimento, dimostrando,anche in fase di dibattito, interazione e molto interesse. Un sincero grazie ai due relatori per la preziosa disponibilità e qualificata competenza professionale.

48. PROGETTI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’ E CITTADINANZA CONSAPEVOLE:
15 aprile 2015, ore 9.00 Palazzo della Gran Guardia, ore 20.45, Ites Pasoli
 “QUANDO SI DICE LA VERITA’ NON BISOGNA DOLERSI PER AVERLA DETTA: LA VERITA’ E’ SEMPRE ILLUMINANTE” (Aldo Moro)

L’incontro con AGNESE MORO è stato davvero speciale, in Gran Guardia con 700 ragazzi e all’Istituto Pasoli, in serata, con trecento tra adulti e giovani: una raccolta di ricordi, di episodi, di gesti, di sentimenti ed emozioni. Accanto allo Statista, simbolo dolente degli anni forse più tragici della Storia italiana, ha trovato spazio l’uomo e il padre, sulle tracce lasciate nella gente comune. Gradualmente è riemersa nella memoria l’immagine nitida di una personalità singolare, che oggi forse potrebbe sembrare anacronistica, con la sua oratoria complessa e profonda onestà intellettuale, un uomo impegnato e coerente, alla ricerca della “Verità perchè sempre illuminante”, che non si accontentava di condizionamenti, di processi storici consolidati, ma che voleva forzare i tempi verso quel cambiamento che gli appariva necessario per il bene del Paese, un politico a cui piaceva molto ascoltare e capire, preziose qualità che poco appartengono al contesto storico vissuto dai nostri ragazzi. In questo percorso di approfondimento , gli studenti della Rete, supportati dai loro Docenti, dopo aver raccolto le riflessioni dello storico Miguel Gotor lo scorso ottobre, che, con una lucida analisi delle lettere della prigionia e del memoriale dello Statista, ha esposto una delle vicende più drammatiche della storia della Prima Repubblica, hanno imparato a conoscere la modernità del messaggio di Aldo Moro, anche attraverso la testimonianza della figlia, la sua scelta radicale per “ il bene ” concreto, sempre sostenuto, nonostante l’evidente prepotenza del male, ricevendo da lei sostegno e speranza.

49. AMBITO ARTISTICO MUSICALE:
16 aprile 2015, Centro civico Tommasoli, ore 20.45,
LA MAGIA DEL CARAVAGGIO
Esercizio di lettura di una delle opere più famose :
l’INFINITO NEL FINITO, SAN MATTEO E L’ANGELO:
emozionante la lettura guidata del medico psichiatra della Rete Francesco Bricolo, che ha condotto il laboratorio attivato con passione e coinvolgimento.

50. AMBITO AGGIORNAMENTO
19 aprile 2015, Corte Molon, ore 10.00
I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO … è difficile imparare! :
La COOPERATIVA SOCIALE SI-FA, A.S.D. HORSE VALLEY DI CORTE MOLON e la RETE PROSPETTIVA FAMIGLIA hanno collaborato nell’organizzazione di un incontro di formazione rivolto a famiglie, ragazzi, docenti e dirigenti scolastici molto interessante, avvalendosi della collaborazione di Laura Donà, Dirigente Tecnico del MIUR , Angelo Lascioli, Docente Universitario, Concetta Pacifico, Dirigente Scolastico, Tiziano Albrigi, Dirigente Scolastico del Liceo Fracastoro e la referente AID (Associazione Italiana Dislessia) di Verona, Sig.ra Fertonani. Ottima partecipazione e riscontro di interesse.

51.PROGETTO SCUOLA PER GENITORI ED EDUCATORI: MODULO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA
23 aprile 2015, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45,
“IL MIO BAMBINO NON MI DORME, COSA DEVO FARE? “:
Attivato un laboratorio molto interessante e coinvolgente, guidato da due psicoterapeute della Rete Sara Bertoncelli e Francesca Donadello. Più di una decina di mamme, anche in stato interessante , hanno potuto confrontarsi liberamente su una problematica frequente e spesso destabilizzante per la coppia genitoriale: i disturbi del sonno del bambino. Le testimonianze delle giovani partecipanti hanno messo reciprocamente a proprio agio creando un clima intimo e confidenziale ed uno spazio per crescere insieme.

52.AMBITO STORICO CULTURALE:
30 aprile 2015, Centro Civico Tommasoli, ore 20.45,
L’ITALIA E LA GRANDE GUERRA: La stagione formativa della Rete si è conclusa il giorno 30 aprile 2015, al Centro Civico Tommasoli, con un incontro, tenuto dal Dott. Stefano Biguzzi, che ha interessato i presenti con un’accurata presentazone delle condizioni storiche, politiche e sociali nelle quali maturò l’intervento del nostro Paese nel primo conflitto mondiale.

53. BORSA DI STUDIO NICOLA TOMMASOLI:
FESTA DI PROSPETTIVA FAMIGLIA, 8 maggio 2015,
Centro Civico Tommasoli, ore 20, “I GESTI, I SENTIMENTI, LA RELAZIONE, LA CONDIVISIONE IN FAMIGLIA ATTRAVERSO L’ESPRESSIONE ARTISTICA DELLA RETE PROSPETTIVA FAMIGLIA”: Con l’accompagnamento musicale del Coro “I Modelli Unici” e di Raul Alzate, diretti dal Prof. Marco Pasetto, circondati dalle opere pittoriche del Progetto Arte … in Famiglia, dopo una breve revisione delle attività formative della Rete Prospettiva Famiglia, saranno presentati gli studenti e gli elaborati concorrenti alla Borsa di Studio Nicola Tommasoli, attorno ad un simpatico buffet conviviale. A conclusione di una stagione tanto impegnativa quanto coinvolgente e gratificante , doverosi e sentiti sono i personali ringraziamenti a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di attività formative di tanto valore, uniche per l’interazione creata tra le diverse componenti educative, dedicando tempo, energie e qualificata professionalità, sempre in un’ottica di servizio gratuito, e senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile:

Al Direttivo di Prospettiva Famiglia

Presidente: Paolo Stefano

Battagliola Giuseppe : Responsabile del sito www.prospettivafamiglia.it

De Santi Sabrina: Consulente legale, Responsabile Sportello di Consulenza Legale.

Dusi Erika : Responsabile Progetto Biblioteca in famiglia

Galletta Daniela : Coordinatrice dei Progetti della Rete, Responsabile Rapporti con le Agenzie Educative, Responsabile Progetti Scuola per Genitori ed Educatori, Educazione alla Legalità, Ambito socio-sanitario e Cineforum in lingua Inglese.

Fraccaroli Elena: Direttore Scientifico dello Sportello di Consulenza psicologica Ghezzer Massimo : Responsabile pf – card e gestione dati sensibili.
Marcazzan Lidia: Responsabile rapporti con i Dirigenti Scolastici.
Marconcini Luciana: Responsabile Sportello Consulenza Pedagogica, Orientamento Scolastico

Mocali Marinella : Co-Responsabile Gestione PF-card e Progetto Educazione allo Sport.

Pasetto Marco: Responsabile Ambito Artistico-musicale
Pasquetto Silvia : Responsabile Ambito Storico- Culturale
Pisi Patrizia: Responsabile Sportello di Mutuo Aiuto
Ruffo Laura : Responsabile Sportello Consulenza Psicologica Salandra Andrea: Responsabile Progetto Generazioni
Spallone Roberta : Co-Responsabile Ambito Educazione alla Legalità, responsabile Progetto Aggiornamento.

Stefano Paolo: Responsabile Amministrativo della Rete e Rapporti con Istituzioni.

Tosi Alberto: Responsabile relazioni con il mondo imprenditoriale.

Zivelonghi Stefania: Responsabile Ambito di Educazione alla Cittadinanza consapevole.

 

A tutti i Dirigenti Scolastici delle Scuole , che lo scorso 10 settembre 2014 hanno sottoscritto l’Accordo di Rete istituendo la “Rete di Agenzie Educative denominata Prospettiva Famiglia , a supporto di Genitori , Studenti , Educatori di ogni Ordine e grado”, in particolare alla Dott.ssa Lidia Marcazzan per il suo ruolo operativo all’interno del Direttivo.

Istituto Comprensivo 2 San Giovanni Lupatoto 
 Dirigente Scolastico Erica Baldelli ;

Istituto Comprensivo 9 “Valdonega” 
 Dirigente Scolastico Lidia Marcazzan;

Istituto Comprensivo 14 San Massimo
 Dirigente Scolastico Carla Aschieri;

Istituto Comprensivo 15 Borgo Venezia 
 Dirigente Scolastico Nicoletta Morbioli;

Istituto Comprensivo 16 Valpantena 
 Dirigente Scolastico Nicoletta Morbioli;

Istituto Comprensivo 17 Montorio 
 Dirigente Scolastico Eleonora Negrini;

Istituto Comprensivo 19 Santa Croce 
 Dirigente Scolastico Sara Agostini;

Istituto Comprensivo Madonna di Campagna -San Michele
 Dirigente Scolastico Eleonora Negrini ;

Istituto di Istruzione secondaria VR Est “Copernico-Pasoli”
 Dirigente Scolastico Sandro Turri;

Liceo Scientifico Statale “Girolamo Fracastoro”
 Dirigente Scolastico Tiziano Albrigi;

Liceo Scientifico Statale “Angelo Messedaglia”
 Dirigente Scolastico Giancarlo Peretti;

Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei”
 Dirigente Scolastico Luciano Carazzolo;

Liceo Statale “C. Montanari” Scienze Umane e Musicale
 Dirigente Scolastico Matteo Sansone;

Istituto Superiore Statale “Michele Sanmicheli” 
 Dirigente Scolastico Lina Pellegatta;

Scuole Aportiane di Via Salgari Sr Agnese;

Istituto “Alle Stimate”
Dirigente Scolastico Umberto Fasol;

Istituto “Don Nicola Mazza”
Dirigente Scolastico Don Fabio Dal Corobbo;

Nido e Scuola Materna S. Maria in Stelle Presidente Rossana Riolfi;

Istituto Onnicomprensivo “Sacra Famiglia” Dirigente Scolastico Alessandro Volpi.

A Laura Donà, Dirigente Tecnico del MIUR, per il costante e significativo supporto.

A tutti gli Specialisti della Rete, disponibili in qualità di relatori e a servizio delle Famiglie attraverso lo Sportello di consulenza psicologica:

Albertini Cristina, Andreoli Valentina, Albertini Lisa, Anselmi Stefano, Banzato Claudia, Bernardelli Sara, Bertoncelli Sara, Bezzetto Amedeo, Bricolo Francesco, De Gresti Federica, Dal Cengio Doriano, Donadello Francesca, Fraccaroli Elena, Godino Gianluca, Massignan Amelia, Masotto Michele, Panacci Daniela, Pasetto Sara, Peruzzi Stefania, Pozzan Tecla, Ribolati Malaika,Tonin Barbara, Tesini Roberta, Tosi Barbara, Verdolini Laura, Zuliani Valeria.

Al Presidente della Sesta Circoscrizione Mauro Spada
All’Assessore Servizi Sociali, Famiglia e Pari Opportunità Anna Leso
All’Assessore alle Politiche giovanili Alberto Benetti
Al Sindaco Flavio Tosi

ALLE TANTE FAMIGLIE DELLA RETE, che da settembre ad oggi hanno seguito con interesse, motivazione, impegno e spirito di collaborazione le tante attività di formazione proposte.

Un augurio a tutti di una serena estate…in Famiglia.

Scarica qui il PDF della relazione finale
Prof.ssa Daniela Galletta
Verona, 2 maggio 2015
Next Post

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Gennaio 2020

22Gen20:30SCENARI GLOBALI E LORO MUTAMENTIProgetto Aggiornamento e Promozione Culturale20:30 Scuola Media Dante Alighieri, Via Porta Catena, 4 - Verona Relatori: Dr. Lelio Crivellaro

24Gen20:45E’ tempo di scegliere da che parte stare e di allontanarci dalla strada delle convenienze del momento e dei compromessi....Scuola per Genitori ed Educatori20:45 CINEMA TEATRO ALCIONE, Via Verdi 20, Verona Relatori: Suor Carolina Iavazzo,
 testimone dell’eredità di Don Pino Puglisi

28Gen20:3022:44”GREEN BOOK”An English language film forum for learning20:30 - 22:44 Cinema Aurora, Via Fracastoro, 17 - VERONA Relatori: Dibattito in lingua: Fiona Clancey,

29Gen20:30SCENARI GLOBALI E LORO MUTAMENTIProgetto Aggiornamento e Promozione Culturale20:30 Scuola Media Dante Alighieri, Via Porta Catena, 4 - Verona Relatori: Dr. Lelio Crivellaro

Febbraio 2020

11Feb20:3022:44”HIDDEN FIGURES”An English language film forum for learning20:30 - 22:44 Cinema Aurora, Via Fracastoro, 17 - VERONA Relatori: Dibattito in lingua: Fiona Clancey,

13Feb20:45Parlare ed ascoltarsi in famiglia: la comunicazione nella coppia e con i figliScuola per Genitori ed Educatori20:45 Centro Civico " Nicola Tommasoli ", Via Ludovico Perini, 7, 37131 Verona VR Relatori: Dott.ssa Cristina Albertini

18Feb20:3022:44”CAMPEONES”CINEFORUM IN LINGUA SPAGNOLA20:30 - 22:44 Cinema Aurora, Via Fracastoro, 17 - VERONA Relatori: Dibattito in lingua: Marìa Paz Carretero Feijòo

20Feb20:45Essere genitori di figli portatori di problematiche o disabilità: difficoltà e risorseScuola per Genitori ed Educatori20:45 Centro Civico " Nicola Tommasoli ", Via Ludovico Perini, 7, 37131 Verona VR Relatori: Dott.ssa Amelia Massignan

25Feb20:3022:44“YESTERDAY”An English language film forum for learning20:30 - 22:44 Cinema Aurora, Via Fracastoro, 17 - VERONA Relatori: Dibattito in lingua: Fiona Clancey,

Iscriviti alla nostra Newsletter

Dalla pagina Facebook

Facebook Pagelike Widget

SEGUICI SUI SOCIAL